Bimbovit D3

Foglietto illustrativo Bimbovit D3

Bimbovit D3 è un integratore di Vitamina D3 (colecalciferolo).

La Vitamina D interviene nel processo di divisione delle cellule e contribuisce al mantenimento di ossa normali. La Vitamina D3 contribuisce al normale assorbimento e utilizzo del calcio e del fosforo e al mantenimento di normali livelli di calcio nel sangue. Recenti studi indicano che un deficit di Vitamina D3 è associato ad un’aumentata incidenza di asma e allergie (1-5). Diversi studi mostrano inoltre che bassi livelli ematici di Vitamina D3, oltre ad essere correlati alla gravità di asma e allergie (3), comportano anche una maggiore incidenza di bronchioliti, polmoniti, tonsilliti e otiti (6-8). La Vitamina D contribuisce alla normale funzione del sistema immunitario (9,10).

Posologia raccomandata

Nel neonato pretermine, si consigliano dosaggi di 4-8 gtt (400-800 UI) al dì, e comunque secondo giudizio medico. Nel lattante nel primo anno di vita, si consigliano dosi di 4 gtt (400 UI) al dì, e comunque secondo giudizio medico. Dal 2° anno di vita in poi, secondo giudizio medico.

Confezione

Flacone da 15 ml.

Composizione

Vitamina D3 (100 UI per goccia); trigliceridi a media catena (olio di cocco).
SENZA AROMI, SENZA CONSERVANTI, SENZA GLUTINE E NATURALMENTE PRIVO DI LATTOSIO.

Modalità di conservazione

Conservare in luogo fresco e asciutto, lontano da fonti di calore, a temperatura ambiente non superiore a 25°C. La data di scadenza si riferisce al prodotto correttamente conservato in confezione integra. Una volta aperto il flacone, richiuderlo immediatamente, conservarlo in frigorifero e consumare entro 30 giorni.

Diritti industriali

Bimbovit® D3 è un marchio registrato; lo sfruttamento di tutti i diritti che ne derivano è in capo a Pharmaguida S.r.l.

Adempimenti di legge

Bimbovit® D3 è un prodotto notificato al Ministero della Salute.

Bibliografia
(1) Bantz SK et al. The Role of Vitamin D in Pediatric Asthma. Ann Pediatr Child Health. 2015;3(1). (2) Hollams EM et al. Vitamin D over the first decade and susceptibility to childhood allergy and asthma. J Allergy Clin Immunol. 2017;139(2):472-481. (3) Brehm JM et al. Serum vitamin D levels and severe asthma exacerbations in the Childhood Asthma Management Program study. Allergy Clin Immunol. 2010;126(1):52-8. (4) Ehlayel MS et al. Is high prevalence of vitamin D deficiency evidence for asthma and allergy risks? Eur Ann Allergy Clin Immunology 2011 Jun;43(3):81-8. (5) Litonjua AA. Vitamin D deficiency as a risk factor for childhood allergic disease and asthma. Curr Opin Allergy Clin Immunol. 2012 Apr;12(2):179-85. (6) Vo P et al. Vitamin D Status at the Time of Hospitalization for Bronchiolitis and Its Association with Disease Severity. J Pediatr. 2018 Dec;203:416-422.e1. (7) Li W et al. Association between serum 25-hydroxyvitamin D concentration and pulmonary infection in children. Medicine, 2018 Jan;97(1):e9060. (8) Camargo CA et al. Association between serum 25-hydroxyvitamin D level and upper respiratory tract infection in the Third National Health and Nutrition Examination Survey. Arch Intern Med. 2009 Feb 23;169(4):384-90. (9) Trochoutsou AI et al. Vitamin-D in the Immune System: Genomic and Non-Genomic Actions. Mini Rev Med Chem. 2015;15(11):953-63. (10) Prietl B et al. Vitamin D and immune function. Nutrients. 2013:5;5(7):2502-21.

Back to top button
Close